FARE CHIAREZZA

INNOVAZIONE, SE NON LA SAI SPIEGARE NON LA PUOI FARE

Ognuno di noi, a un certo punto della sua vita, sente il desiderio di chiarire una volta per tutte una questione che lo riguarda.

Da un po’ di tempo, anche io, ho iniziato a sentire questa impellente necessità:

Voglio finalmente spiegare a mia madre qual è il mio lavoro!

Ho avuto la fortuna di averne fatti diversi, tutti molto affascinanti. Prima il commerciante (con la mia famiglia), poi l’animatore turistico, poi il venditore.

A un certo punto, però, ho iniziato a fare un nuovo lavoro, creando un grosso problema a mia madre. Non ha più saputo rispondere a questa semplice domanda:

“Ma Francesco che lavoro fa?”

Ora potrai immaginare che, da figlio, non mi posso più permettere una cosa del genere. Quindi è giunto il momento di spiegarle (ma non soltanto a lei) cosa faccio per la maggior parte della mia giornata!

E’ arrivato il momento che mia madre possa affermare chiaramente:

Francesco fa l’innovatore!

Ma cosa fa realmente uno che di mestiere si occupa di innovazione?

Qui la questione si complica un po’ di più. Perché in realtà mia madre non è l’unica a non aver ben compreso il mio lavoro. 

Da un po’ di tempo a questa parte mi sono reso conto che non lo hanno capito, o meglio non l’ho saputo spiegare nemmeno a:

  • mia sorella
  • i miei amici
  • la mia compagna
  • i miei vicini da casa
  • i miei animali domestici

Mio padre, invece, con estremo pragmatismo diceva a tutti: “Francesco è bravo col computer, lavora con quello!”

Questa affermazione a qualcuno ha chiarito le idee ma a molti le ha confuse. 

Visto che il computer è entrato nella maggior parte delle nostre case, con tutti i problemi connessi, molti lo hanno inserito nella categoria “elettrodomestici”. 

Per questo motivo fra un guasto al tostapane e un problema del PC fa poca differenza e la soluzione è: “Chiama Francesco!”.

Quindi un innovatore aggiusta i tostapane? 

La risposta è: NO!

Chiarito che non mi occupo di guasti al tostapane, ma nemmeno di quelli ai computer, rimane da spiegare a tutti coloro che ho elencato prima cosa faccio per guadagnarmi da vivere. 

Solitamente si utilizzano termini inglesi (meglio se altisonanti): innovation manager, digital transformation manager, CIO, CDO, digital strategist, innovation evangelist, ecc. ecc. 

Tutto chiaro adesso?

Immagino proprio di no.

Questo è il paradosso: sono tutti termini molto chiari per chi fa il mio stesso lavoro, ma decisamente meno per chi invece li dovrebbe comprendere e capire fino a essere disposto ad affidarmi un incarico. 

Invece dovrebbe essere molto chiaro a tutti qual è il mestiere dell’innovatore, a tutti coloro che hanno un’impresa, una professione, un’attività commerciale.

Sai perché?

Perché stiamo vivendo la più grande rivoluzione di tutti i tempi! 

“non stiamo attraversando una rivoluzione industriale come quelle del passato, siamo all’interno di un processo continuo di digitalizzazione e innovazione di cui, almeno per ora, non possiamo immaginare la fine.”

Alessandro Braga – Digital transformation

Questa rivoluzione coinvolge tutti, nessuno escluso. Imprese (micro, piccole, medie e grandi), professionisti, attività commerciali, artigiani. 

Come mai?

Perché è una rivoluzione che ha posto al centro il cliente e la sua esperienza di acquisto!

“I clienti sono sempre insoddisfatti, anche quando ancora non lo sanno, vogliono sempre qualcosa di meglio. Il tuo desiderio di accontentarli ti porterà a inventare qualcosa per loro. Nessun cliente, per esempio, ha mai chiesto ad Amazon di creare Prime, ma poi abbiamo scoperto che era quello che volevano.” 

Jeff Bezos, fondatore di Amazon

Se hai un’attività, se sei un professionista, qualunque lavoro tu svolga, il tuo competitor non è più quello dall’altra parte della strada ma può essere uno dall’altra parte del mondo. La cosa ancora più importante che un tuo cliente per raggiungerlo può rimanere tranquillamente seduto sul proprio divano. Gli basta uno smartphone!

Per questo ogni giorno cerco di aiutare, chiunque voglia farlo, a innovare il proprio lavoro, qualunque esso sia.

Ma per farlo bene, mi sono reso conto, bisogna fare uno sforzo: spiegarsi in maniera semplice!

Via gli “inglesismi” inutili, via le frasi complicate, via le definizioni “Linkedin Style” adatte solo a grandi aziende con centinaia di dipendenti. 

Il mio sogno è che fra qualche anno i bambini potranno dire: da grande farò l’innovatore!

Ma soprattutto che chiunque ascolti questa affermazione abbia ben chiara quale sia la professione che questo bambino sogna di fare.

Questo perché, il tessuto economico italiano è composto per la maggior parte di micro imprese, artigiani, professionisti. Se una persona che vuole aiutarli nel processo di innovazione non è in grado di saper spiegare come lo fa e perché lo fa, per me, ha perso in partenza!

“Se non lo sai spiegare in modo semplice, non l’hai capito abbastanza bene”

Albert Einstein – Genio assoluto

Per questo ho sentito la necessità di realizzare questi contenuti! Un piccolo manuale pratico di innovazione! Per tutti coloro i quali vogliono continuare a fare il loro lavoro (e magari anche crescere) durante la rivoluzione industriale 4.0!

Se anche tu hai voglia di innovare il tuo lavoro, se anche tu hai voglia di lavorare meglio, se anche tu hai voglia di far crescere la tua attività,

mi auguro che questo mio impegno ti possa tornare utile!

Se sei pronto, iniziamo!

TI È PIACIUTO QUESTO EPISODIO? 

CONDIVIDILO CON I TUOI AMICI

Share on whatsapp
WhatsApp
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email

NEL PROSSIMO EPISODIO…

Gli irrequieti sono persone un po’ diverse, sempre impazienti…a volte dei rompipalle! Nel mondo del lavoro hanno il ruolo di facilitatori per l’innovazione, perché sono degli agitatori culturali.

Una frase che un irrequieto non sopporta?

“Abbiamo sempre fatto così!”

Perché, in fondo, se vuoi fare innovazione devi abbandonare anche alcune tue abitudini.

Scopri se sei un irrequieto o se te ne serve uno!

VUOI AVERE TUTTI GLI EPISODI SEMPRE DISPONIBILI ANCHE OFFLINE?

RICEVERAI LA SERIE COMPLETA IN FORMATO EPUB DA FRUIRE DA TABLET O DA EBOOK READER!

ATTENZIONE: È GRATIS E NON FACCIO SPAM!